Home » APP4KIDS

APP4KIDS

samsung-8    samsung-105    samsung-61

APP4KIDS, UN PROGRAMMA PER INSEGNARE A RAGAZZI e BAMBINI a REALIZZARE APP per SMARTPHONE e TABLET

 

Cremona e Milano sono state le città pilota del progetto App4Kids e da quest’anno scolastico l’iniziativa viene replicata a livello nazionale

 

Imparare a programmare fin dai primi anni di scuola? Oggi è possibile grazie al corso App4Kids, un progetto avviato da Samsung Italia e dal Polo di Cremona del Politecnico di Milano, il primo programma di formazione in Italia rivolto alle scuole secondarie di primo grado.

Sfruttando la naturale famigliarità dei giovani studenti, considerati “nativi digitali”, ad usare la tecnologia,    il progetto organizza corsi volti ad insegnare ai bambini di età compresa tra i 10 e i 14 anni a sviluppare applicazioni mobile su piattaforma Android. Con un triplice obiettivo:

  • educare alla logica della programmazione, perché entri a far parte delle loro competenze/sensibilità di base;
  • mostrare che il mondo digitale in cui loro sono molto immersi si può non solo fruire ma anche progettare, costruire senza elevate complessità;
  • sensibilizzare ad un utilizzo consapevole della Rete e del digitale, mettendo in evidenza anche possibili rischi.

Gli studenti potranno quindi apprendere la logica di programmazione, in modo che diventi parte delle loro conoscenze di base, acquisendo sensibilità e consapevolezza nei confronti del mondo digitale e dei possibili rischi. Avranno quindi la possibilità di andare oltre il semplice utilizzo del mondo digitale in cui stanno crescendo ma anche di programmarlo, partendo da idee semplici ma che potrebbero diventare in futuro  componente rilevante del loro lavoro.

L’intero progetto, giunto alla sua seconda edizione, è stato presentato ufficialmente oggi mercoledì 11 novembre alle ore 10:30 presso la Samsung Arena del Samsung District a Milano (http://www.samsung.com/it/district/) alla presenza dei Responsabili Samsung, dei docenti dei corsi e delle scuole e degli studenti coinvolti nel progetto pilota.

Durante l’evento sono stati inoltre presentati i lavori realizzati dai ragazzi e dagli insegnanti della prima edizione del corso, quali ad esempio una tastiera per creare basi musicali e un gioco del ping pong.

“E’ stata una notevole soddisfazione vedere i risultati di questi corsi. I ragazzi si sono appassionati e hanno imparato facilmente tecnologie che sono divenute oramai necessarie per qualsiasi professionalità. Abbiamo avviato questi corsi perché riteniamo offrano competenze fondamentali per il  bagaglio culturale e professionale di qualsiasi ragazzo, indipendentemente dalla carriera professionale o scolastica che intraprenderà” evidenzia Filippo Renga, Coordinatore del progetto per il Polo di Cremona del Politecnico di Milano.

Il progetto infatti è stato testato con risultati più che soddisfacenti l’anno scorso in due istituti secondari inferiori: la scuola media “Virgilio” di Cremona e la scuola media “Tiepolo” di Milano.

La partecipazione è nata grazie alla proposta di un genitore;  ci siamo resi conto del potenziale formativo e innovativo del progetto e ci siamo attivati per renderlo realizzabile.” spiega la Dott.ssa Annamaria Fiorentini, Dirigente Scolastico dell’Istituto “Virgilio” di Cremona, “I ragazzi dell’istituto hanno poi aderito con entusiasmo… Ed eccoci perciò pronti per ripetere  l’iniziativa”.

Il Prof. Domenico Bellissimo, coordinatore  del progetto nell’Istituto di Cremona che ha presenziato all’intero corso, commenta così l’esito positivo dell’iniziativa realizzata l’anno scorso: “Il corso è piaciuto tantissimo a tutti gli alunni che non hanno incontrato particolari difficoltà. Anzi, man mano che si presentava qualche tipo di problema, essi erano desiderosi di risolverlo, avendo sempre un atteggiamento propositivo e non di scoraggiamento. Inoltre, anche il tipo di didattica utilizzata è stata apprezzata; infatti, non capita tutti i giorni di seguire lezioni “dinamiche” con l’ausilio degli strumenti multimediali del livello di quelli offerti dalla SAMSUNG. Molto produttivo è stato anche il lavoro a coppie di ragazzi, che gli ha permesso di aiutarsi a vicenda, di trovare soluzioni insieme.”. Il Prof. Bellissimo sottolinea il carattere innovativo dell’iniziativa “Per tutti i ragazzi il corso è stato totalmente innovativo, al di là del fatto di creare App più o meno nuove.  Alcuni di essi hanno personalizzato i vari lavori, mentre altri hanno seguito ciò che gli veniva proposto dal docente. Il docente del Polo di Cremona del Politecnico di Milano Edoardo Vannutelli Depoli ed il suo assistente Naim Xhani hanno saputo perfettamente coinvolgere tutti gli alunni, anche quelli in difficoltà, rendendo le lezioni leggere, pur nella consapevolezza che in realtà era tutto molto complesso.

Tra i partecipanti al corso, Tommaso racconta “Io e il mio compagno di corso abbiamo realizzato varie applicazioni tra cui una Beat Box, una App che permette di scegliere suoni da riprodurre e registrare basi. E’ stato molto utile avere a disposizione il tablet perché in questo modo abbiamo potuto provare subito l’applicazione. E’ stato bello lavorare in gruppo anche perchè ho potuto conoscere studenti di altre classi.” Marì, una delle ragazze che hanno voluto avvicinarsi al mondo delle APP, dichiara “Questo corso mi è piaciuto molto, anche perché il tema del progetto era la musica.”

Quest’anno il progetto verrà esteso a livello nazionale. Sono state aggiunte altre 4 città: Bologna, Roma, Venezia e Lecce. Per ognuna di queste città verrà coinvolto un istituto medio inferiore, per un totale di oltre 150 studenti. La partecipazione degli studenti è volontaria e verranno formate tre classi da circa 16 studenti, scelti tra tutti gli studenti dell’istituto che ne avranno fatto richiesta.

Le scuole che parteciperanno alla seconda edizione di Samsung App4Kids sono: la Scuola Secondaria di Primo Grado Cavour di Minerbio (Bologna), il Convitto Foscarini di Venezia, l’Istituto Comprensivo via San Biagio Platani di Roma, e la Scuola Secondaria di Primo Grado Virgilio di Cremona, l’Istituto Comprensivo Statale Presicce Acquarica del Capo di Lecce e la Scuola Secondaria di Primo Grado Tiepolo di Milano.

Elenco alunni partecipanti Milano – Samsung

Rassegna stampa Milano – Samsung 1

Rassegna stampa Milano – Samsung 2